ONE TO ONE

I 5 fattori + CER

Lo strumento di valutazione I.e.5® è stato sviluppato da RH Comportement di Parigi sulla base di un‘esperienza di coaching nel campo dell‘Intelligenza Emozionale che dura dal 1991.
Il concetto consiste nella misurazione di cinque importanti fattori dell’Intelligenza Emozionale allo scopo di valutare l‘Efficienza Relazionale come base per il miglioramento individuale e collettivo.

Il questionario: I.e.5®

La somministrazione del questionario I.e.5® permette di misurare 5 dimensioni di comportamento che compongono l’INTELLIGENZA EMOTIVA.
Il risultato definisce il COEFFICIENTE DI EFFICACIA RELAZIONALE (C.E.R.).
Le cinque dimensioni considerate dall’ I.e.5® sono:

  • L’empatia
  • La maturità emozionale
  • Il tipo di sensibilità
  • La cordialità
  • L’esteriorizzazione

Ricordiamo che ciascuna dimensione è suscettibile di evoluzione e che i risultati non sono immutabili. Costituiscono al contrario la base di partenza per il percorso di miglioramento.

 

Cinque dimensioni che compongono

l’intelligenza emotiva sono

 

L’empatia

È la capacità di percepire, decodificare e comprendere intuitivamente i sentimenti e i comportamenti degli altri. È la capacità di mettersi nei panni degli altri, di tentare di vedere il mondo attraverso i loro occhi e di percepire le loro emozioni.
È altresì la capacità di leggere e comprendere la comunicazione non verbale, di interpretare il non detto, di percepire gli stati affettivi nelle situazioni.

La maturità emozionale

È la capacità di gestire le proprie emozioni in modo adattato e realista, di far fronte alle difficoltà della vita, agli avvenimenti e alle emozioni in modo equilibrato, di controllare la propria collera e di tollerare la frustrazione. Una buona maturità emotiva si accompagna generalmente ad una sensazione di benessere: permette di affrontare e adattarsi ai problemi della vita.
È la presa di distanza che permette di affrontare con distacco le situazioni e di evitare le razioni impulsive.

La sensibilità

È la capacità di utilizzare proficuamente l’empatia, l’affettività, i sentimenti e l’intuizione.
Per fare ciò si distingue due tipi di sensibilità:
I punteggi superiori a zero mostrano una personalità caratterizzata da una sensibilità di concetto.

  • È la capacità di fondarsi sull’empatia, l’affetto, i sentimenti e l’intuizione. E’ la tendenza a basare i propri giudizi su valori estetici e soggettivi.
  • Queste persone utilizzano piuttosto l’emisfero destro del loro cervello.

I punteggi inferiori a zero mostrano una personalità caratterizzata da una sensibilità di realizzazione. E’ la capacità di fondarsi sull’aspetto razionale, funzionale e obiettivo delle cose.

  • È a tendenza a basare i propri giudizi su dei valori pratici ed oggettivi.
  • Queste persone utilizzano piuttosto l’emisfero sinistro del loro cervello.

I punteggi meno buoni di questo fattore si trovano dunque in alto o in basso alla scala.

La cordialità

È la capacità di coinvolgersi in modo caloroso nelle relazioni con gli altri, di interessarsi agli altri, di sentirsi a proprio agio in situazioni che richiedono uno stretto contatto con gli altri.
È la tendenza ad essere aperti e disponibili nelle relazioni sociali, ad usare tatto e benevolenza, ad essere simpatici.

L’esteriorizzazione

È la capacità di comunicare agli altri cose personali. È la tendenza ad essere sinceri e diretti quando si tratta di esprimere le proprie emozioni.
È anche la capacità di utilizzare il linguaggio verbale in modo corretto per stabilire una relazione di scambio con l’interlocutore.

 

CER (Coefficiente di Efficacia Relazionale)

Un buon C.E.R. è indicativo della capacità a conoscersi bene e a meglio capire gli altri nel loro stato emotivo vissuto. Riflette anche la qualità della relazione.

Il Test

Questionario

La somministrazione del test I.e.5 permette di misurare 5 dimensioni di comportamento che compongono l’intelligenza emotiva.
Il risultato permette di disporre di una misurazione di ciascuna dimensione e di un valore globale che definisce il coefficiente di efficacia relazionale (C.E.R).
Il test è composto da 100 domande. Bisogna scegliere una sola risposta tra 3 possibili. Richiede un tempo medio di compilazione di circa 20-30 minuti consecutivi.

Esempio di risultato

Il risultato sarà rappresentato graficamente.

I criteri di valutazione dei 5 fattori che compongono il coefficiente d’efficacia relazionale (empatia, maturità emozionale, ecc.) vanno da un punteggio massimo di + 20 punti a un minimo di – 20 punti, determinando il CER.